Dentro dei Nomadi

Dentro
Nomadi
ottobre 2017

Dentro è l’ultimo album dei Nomadi che vede come solista per la prima volta Yuri Celloni. E’ un album, il trentaduesimo per l’esattezza in una carriera lunga 54 anni. Esce a tre anni di distanza dall’ultimo e vediamo i Nomadi proprio come sono oggi, con la novità portata da Yuri, prima frontman della cover band “lato B” dei Nomadi e da marzo, invece, entrato a far parte della scuderia. E’ un disco che sa di classico, si nota l’essere radicati al passato e a quel sound rock a cui ci hanno abituato. La band emiliana però, come sempre, sa guardare al futuro e con questo album lo dimostra ancora una volta. E’ un disco che ho apprezzato sin dal primo ascolto e si avverte la volotà di rimanere sempre quelli che sono stati. L’arrivo di Yuri mi sembra abbia dato stabilità ai Nomadi. Tra gli autori troviamo in “Terra di nessuno” Alberto Salerno ed in “Nomadi” Francesco Guccini che hanno caratterizzato la storia della band e riproporli in questo disco, vuol dire ribadere la propria identità al’intero mondo musicale. In effetti ci sono dei colori e delle sfumature che possono catturare solo chi conosce bene la cornice all’interno della quale operano i Nomadi. I temi sono quelli che conosciamo l’amore, l’amicizia, i valori comuni. I dieci brani si aprono con il primo singolo “Decadanza” che ho già recensito. La voce di Yuri è profonda e si muove bene tra gli arrangiamenti sempre molto curati. Un cd di alto livello che vale la pena di ascoltare.

Voto 4 su 5.

TRACKLIST
01. Decadanza – (03:40)
02. Terra di nessuno – (04:10)
03. Ti porto a vivere – (03:50)
04. Nomadi – (04:45)
05. Può succedere – (03:17)
06. Europa – (04:09)
07. Con gli occhi di chi – (03:33)
08. Calimocho – (02:58)
09. Io sarò – (04:09)
10. Io ci credo ancora – (04:05)

Tag:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.