Il mio blog – Maria Alessia Del Vescovo – cultura Terme di Diocleziano – Museo Nazionale Romano

Terme di Diocleziano – Museo Nazionale Romano

Museo Nazionale Romano
Le Terme di Diocleziano

Sono andata quasi per sbaglio a vedere il Museo Nazionale Romano e le Terme di Diocleziano, pur passandoci sempre di corsa frettolosamente ogni giorno. E devo dire che passeggiare per il museo, è come immergersi nel passato, con accanto il traffico intenso della Capitale in uno degli snodi nevralgici, tra la Stazione Termini e Piazza della Repubblica. E’ come il tempo si fermasse all’improvviso e il visitatore si alienasse dai rumori esterni per sentire la storia che parla nel silenzio marmoreo delle varie aule di cui è composto il museo. L’allestimento è ben curato in ogni sua parte e si viene rapiti dalla storia di Roma. Le terme sono il complesso termale più grande della storia romane e poi si sono trasformate con l’opera di Michelangelo che ha realizzato la Basilica di Santa Maria degli Angeli e dei Martiri Cristiani con la Certosa. E’ davvero stata una bella esperienza, perchè spesso neppure ci accorgiamo della bellezza che abbiamo accanto, della storia che ci stuzzica e vorrebbe dialogare con noi.

Il museo si articola nei seguenti ambienti:

Il Chiostro di Michelangelo
Le Grandi Aule
L’Aula VIII
La natatio
L’aula X
L’Aula XI
La Certosa e il Chiostro di Michelangelo
Il Museo Epigrafico
Il Chiostro piccolo della Certosa di Santa Maria degli Angeli
Il Museo Protostorico

devo ammettere che la parte che mi è piaciuta di più è stato il Chiostro Piccolo della Certosa dove proprio mi sono seduta ad ammirare lo splendore accanto a me. Tante volte sono entrata anche nella Basilica senza mai soffermarmi di come fosse costruita proprio su un complesso romano di tale importanza, dove ancora oggi sopravvisono il frigidarium e il tepidarium delle Terme.

Consiglio a tutti una bella passeggiata.
Voto 4 su 5.

Tag:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.