IO E AGOSTINO

IO E AGOSTINO
Agostino Rock
Recital di e con Giovanni Scifoni
In collaborazione “Banda Larga” di Davide Vaccari (IMI)
PARCO DI VIA MEDAIL (C.D. “SANITARIA”), VIA DI LUNGHEZZA N. 5

In una cornice della periferia est troviamo il Recital di Giovanni Scifoni sulla vita di Sant’Agostino: uno dei padri della chiesa. E’ un incontro tra dimensioni diverse: la letteratura, la spiritualità e la recitazione che si fondono insieme in uno spettacolo unico. Scifoni ci ha abituato ad opere di questo genere, in cui porta lo spettatore ad interrogarsi sul vero senso della vita e sopratutto sul rapporto con la fede. Ricordo il suo spettacolo su “Le ultime 7 parole di Cristo” che mi colpì profondamente. Diciamo che anche questa rappresentazione che vede la collaborazione di Davide Vaccari è anch’essa toccante e molto suggestiva. Ripercorriamo la vita del santo d’Ippona e Agostino ci viene presentato con dei monologhi estratti dalle opere come “La città di Dio” e “Le Confessioni”. Non è solo il santo che l’attore e regista vuole portare in scena, ma sopratutto l’uomo. Un uomo particolare che ad un certo punto della sua vita ha avuto una profonda conversione. E proprio su questo periodo antecedente Scifoni si concentra, sui suoi tormenti, sui suoi dubbi. Ognuno di noi credo si sia interrogato sul senso della vita e la difficoltà di accettare in questo mondo secolarizzato la fede. Agostino è stato una persona come noi: berbero, cresciuto in una cultura greco-romana, con una madre cattolica ed un padre lontano dalla fede… Davvero un bello spettacolo quello messo in scena da Giovanni Scifoni conosciuto dal grande pubblico anche per la sua partecipazione a serie tv come “Il Commissario Vivaldi”, “Mio figlio” e “Squadra Antimafia 7”.

Voto 4.5 su 5.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.