Alhambra di Granada

Andare a Granada e visitare il complesso dell’Alhambra è forse uno dei più bei viaggi che ho fatto nella mia vita. E’ come entrare in un mondo antico e completamente perfetto, è una citta murata che occupa il colle della Sabika. Con i suoi cortili e palazzi, fatti di fiori e fontane, espressione più alta dell’arte andalusa, tanto da essere dichiarato Patrimonio Culturale dell’Umanità dall’UNESCO. E’ tutto perfetto, niente sembra essere lasciato al caso. L’arte sublime si articola in una superficie che si estende per circa 100.000 m². All’interno bellissimi i giardini del Generalife e aall’Albaicín che meritano la pena essere visti ed ammirati. Alhambra è come entrare in un passato senza tempo. Una città completamente autonoma da Granada e allo stesso tempo ad essa legata. E’ davvero un viaggio in un’arte che conoscevo poco e che mi ha conquistato, faticosa come camminata, ma è bellissimo perdersi tra i giardini e i palazzi. Ogni dettaglio è curato fin nel suo minimo puntiglio e la varietà dei fiori delizia gli occhi. La denominazione Alhambra significa “La Rossa” e si addice alla cinta muraria che la circonda e che la rende unica al mondo. La visita merita essere fatta con una guida che spieghi i vari palazzi per capirne il significato. Davvero un viaggio in Andalusia vale la visita all’Alhambra. Assolutamente da vedere!

Voto 4.5 su 5.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.