maria alessia del vescovo/ maggio 14, 2014/ televisione/ 0 comments

Peppa Pig in pochissimo tempo è diventato un successo mondiale che ha davvero dell’inaspettato.
I disegni sono elementari, i dialoghi semplicissimi eppure il cartone ha conquistato il cuore di tutti i bambini. il cartone Peppa Pig non ha niente di eccezionale, è disegnata sempre di lato, senza alcun effetto tridimensionale, ma solo con colori forti e netti. Ha una famiglia classica, padre, madre e fratello, nonni e la sua vita gira intorno a piccole cose..
Peppa passa le giornate a grugnire, rotolarsi nelle pozzanchere di fango, guardare un cucù o giocare con le bolle di sapone.
Il cartone è nato nel 2004 in Inghilterra per poi approdare in Italia nel 2010 ove viene trasmesso su Rai Yoyo che dal 20 gennaio vedrà le nuove puntate della sesta serie e continuerà con quelle anche in Inglese.Peppa ha conquistato tutti tanto da diventare un vero fenomeno di merchandising con quaderni, felpe, giocattoli, puzzle, peluche, astucci, zaini, magliette, piatti, bicchieri e soprattutto libri..In Inghilterra nel 2011 è stato anche inaugurato e creato un parco in onore di Peppa Pig nell’Hampshire ove arrivano bambini da ogni parte del mondo. Tutti ne parlano dalla radio alla TV, tando da essere imitata nei programmi di satira come da Maurizio Crozza o in Made in sud; Radio Deejay ha anche invitato la doppiatrice di Peppa e il calciatore Gilardino se l’è anche tatuata sul braccio..
Un fenomeno che non sembra arrestarsi. In Italia la vendita dei libri di Peppa Pig ha raggiunto cifre da capogiro e sopratutto siamo in attesa dell’arrivo del film sul grande schermo.
Devo ammettere che Peppa Pig l’ho vista anche io con mio nipote e non mi sono annoiata, anzi, è stato piacevole vederla.
Le storie sono semplici e facilmente fruibili dai più piccoli che ne rimangono incantati e conquistati senza possibilità di ritorno tanto che ne restano ipnotizzati…
Sicuramente da vedere per chi ha bambini piccoli…anche perchè rappresenta un ottimo strumento per imparare il linguaggio.

Rispondi