Vasco Rossi in concerto a Roma

maria alessia del vescovo/ giugno 27, 2014/ musica/ 0 comments

Vasco con le prime due serate ha incantato l’Olimpico di Roma, in attesa dell’ultima prevista per lunedì 30 giugno. Il blasco nazionale regala uno spettacolo fatto di ritmo e rock del suo “live Kom 2014”. Qui il pubblico lo adora e gusta in adorazione le note di ogni sua canzone e della sua grinta. Vasco è sempre lo stesso. Cavalca l’onda del successo da decenni e sempre più pubblico lo segue, di generazione in generazione si passa il testimone. Il rocker non si smentisce e lo abbiamo trovato in ottima forma su quel palco di 800 mq, puramente tecnologico e con tre megaschermi, due di lato ed uno centrale.
Tutta la scenografia è corollario ad una “V”, una vera e propria passerella verso il pubblico. Troviamo due nuovi musicisti: Will Hunt alla batteria e Vince Pastano alla chitarra ritmica. Steff Burns ormai è il primo chitarrista dopo l’addio di Maurizio Solieri.
Vasco è rinnovato, come una fenice sa sempre rinascere dalle sue ceneri, per ritrovarsi sempre lì con i suoi sold out, a confermare l’amore che il pubblico ha verso di lui.
Il komandante ci canta le sue più belle canzoni tra le quali vengono intervallati pezzi nuovi e più vecchi come “Manifesto futurista”, “Come Stai”, “Strega”, “Dannate nuvole”, “La fine del millennio”, “Sballi ravvicinati del terzo tipo”, “C’è chi dice no”, “Muoviti”, “Delusa”, “Asilo”, “Mi si escludeva”, “Cosa vuoi da me”, “Liberi liberi”, “Gioca con me”, “sally”, “Siamo solo noi”, “alba Chiara”, “Vita spericolata”.
Oltre due ore e mezzo tra classici più medolici e pezzi metal, perchè Vasco sta sempre lì, con la sua voce particolarissima a raccontare con parole semplici le nostre vite e a regalarci emozioni.
Voto 4,5 su 5

Rispondi