Rien ne va plus

Rien ne va plus
Antonio Manzini
Sellerio
gennaio 2019

Praticamente divorato in un giorno, Rien ne va plus prende forma dal finale aperto del precedente romanzo. Le indagini dell’omicidio Favre portano Rocco Schiavone a scoprire finalmente la veritá. Seguendo il suo intuito – i suoi odori– prosegue la sua attività di investigazione come fosse in un campo minato, perchè sia ad Aosta che a Roma non aspettano da lui che un passo falso. Questo è forse uno dei libri più belli della serie del vicequestore romano che sul teleschermo vede il volto di Marco Giallini interpretarlo egregiamente. Molti nodi verranno al pettine e per Rocco il ritorno a Roma potrebbe svelare un passato che nasconde una tremenda verità. Inoltre c’è una rapina di un portavalori che ha un odore legato all’omicidio Favre e l’olfatto di Schiavone quasi mai sbaglia. Il vicequestore che ama farsi le canne, che ha creato l’elenco delle rotture con una scala numerica; si ritrova una squadra di gente particolare: poliziotti bizzarri che lo seguono peró in tutto quello che fa pur non capendolo a pieno. L’amicizia e l’amore per Rocco sono importanti e questi non ne farà a meno neppure in questo romanzo. I suoi compagni di Roma, Gabriele e sua madre, il dolore per sua moglie e per il tradimento di Caterina fanno sempre capolino dal suo cuore. Con la sua fedele Lupa sempre accanto, Rocco continua le indagini e Baiocchi ancora una volta tornerá con prepotenza nella sua vita. Aosta è un bellissimo scenario per questi racconti e la penna di Manzini [attore e sceneggiatore] crea storie adatte alla rappresentazione telesiva, tanto che mentre lo si legge è come se i personaggi danzassero davanti agli occhi come in tv. Un bellissimo romanzo e come sempre aspetto il prossimo con ansia.. Cosa vogliono dagli Interni? Caterina cosa nasconde veramente? Cosa accadrà a Baiocchi? E Seba? Brizio? Gabriele? Italo,Casella, D’Intino e Deruta? Insomma Manzini le dico con gentilezza e stima, sforni presto il prossimo rimango in attesa. Un libro Assolutamente da leggere!

Voto 4,5 su 5

Tag:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.