Storia di una lumaca che scoprì l’importanza della lentezza

Storia di una lumaca che scoprì l’importanza della lentezza

Luis Sepúlveda torna in in libreria con una storia su un gruppo di lumache che vivono al riparo del calicanto nel paese del Dente di Leone, senza neppure darsi un nome. Un giorno una di loro, che trova ingiusto non avere un nome, si allontana dal calicanto alla ricerca della risposta alle sue domande, sopratutto al perché le lumache sono così lente…
Così la giovane lumaca intraprende il suo viaggio per tornare solo quando avrà scoperto il mondo, avventurandosi nell’ignoto.
L’incontro con una tartaruga dal nome Memoria, le darà il nome di Ribelle e scoprirà i pericoli che incombono e prenderà una decisione difficile sia per lei che le sue compagne…
C’è chi la seguirà e chi deciderà di restare nel paese del dente di leone… Mi piace molto il modo di scrivere di Sepulveda che rende semplice ogni cosa. Dietro le sue storie ci sono sempre dei grandi insegnamenti che il lettore coglie ed apprezza.
Un libro davvero intenso che Sepúlveda ci racconta, nel modo in cui sa fare meglio, attraverso una favola, la voglia di conoscenza, ma anche di amicizia e generosità.
Un libro che si legge in un attimo.

Voto 4.5 su 5

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: