La banda degli amanti di Massimo Carlotto

maria alessia del vescovo/ aprile 21, 2015/ libri/ 0 comments

La Banda degli Amanti
Massimo Carlotto
Edizioni E/O

Torna finalmente l’Alligatore, dopo qualche anno e Carlotto non delude mai.
Massimo Buratti, Max la Memoria e Beniamino Rossini sono alla ricerca di indizi sulla scomparsa del Professore Guido Di Lello, su commissione della sua amante Oriana Pozzi Vitali.
Tutti hanno dei dolori che nascondono e si ritrovano ad affrontare i fantasmi del passato.
I tre tornano nella loro Padova e l’indagine li porta al ristorante la “Nena” di Giorgio Pellegrini, vecchia conoscenza e protagonista dei romanzi “Arrivederci Amore Ciao” ed “Alla fine di un giorno gioioso” e all’Ispettore Campagna (anch’egli presente in altri romanzi quali “Cocaina” e “Crimini”).
Buratti alias “L’Alligatore” ha i suoi metodi, ma di fronte si ritrova un osso duro quale Pellegrini, un uomo senza scrupoli.
Carlotto sa descrivere bene l’animo umano ed il limbo di illegalità dove vivono i personaggi del suo romanzo.
Fino ad un finale dove il lettore è col fiato sospeso. Carlotto sa come tenere alta la tensione ed anche questa volta non delude.
Devo dire che forse questo è il più bel libro della serie, forse perché c’è questa commistione di personaggi dei suoi romanzi.
Un romanzo che si legge tutto d’un fiato e da non perdere.

Voto 4 su 5.

Rispondi