Il mio blog – Maria Alessia Del Vescovo – libri Gabriella Genisi in Spaghetti all’Assassina

Gabriella Genisi in Spaghetti all’Assassina

Gabriella Genisi
Spaghetti all’assassina
Sonzogno
2015

Gabriella Genisi ci riporta nella Barivecchia con la sua indiscussa protagonista di thriller, la Commissaria Lolita che ama la cucina e sicuramente il suo lavoro.
Bellissima la frase “Femmina piccante, pigliala per amante femmina cuciniera, pigliala pe’ mugliera”.
Appena lasciatesi con il Giovanni, Lolì si ritrova in un caso particolare, il miglior cuoco della città noto per il suo piatto “Spaghetti all’Assassina”, viene trovato morto, incaprettato ed evirato, con la testa spaccata da una padella di ferro.
La commissaria, quarantenne e piacente, inizia ad indagare ed ascolta il capo cameriere, la figlia Pina, la guardarobiera, uno chef franco-algerino.. ma le indagini purtroppo procedono confuse.
Diciamo che adoro questo personaggio che mi conquistato con il suo modo di fare molto simile ad ogni donna comune che vive dei propri difetti e delle proprie capacità e debolezze.
Non è il classico investigatore a cui siamo abituati, ma una donna comune che fa un lavoro particolare e che soprattutto ama la cucina.
Il modo con cui scrive la Genisi è semplice, senza sbavature e ci conduce nella vita della protagonista ed in quella delle indagini, quasi prendendo per mano il lettore.
Lolita è un personaggio particolare, che strizza un pò l’occhio a Salvo Montalbano, ma comunque piace per i suoi modi di pensare e per il suo essere libera in un ambiente maschilista.
L’amore è comunque sullo sfondo della storia che procede fino a smascherare l’assassino.
Non c’è che dire Gabriella Genisi sa scrivere e sa come renderci simpatica la commissaria, di cui spero faranno anche una fiction televisiva.
Da leggere!
Voto 3.5 su 5.

Tag:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.