Il mio blog – Maria Alessia Del Vescovo – libri Davide Mosca con “Il profanatore di biblioteche proibite”

Davide Mosca con “Il profanatore di biblioteche proibite”

Davide Mosca
Il profanatore di biblioteche proibite
Newton Compton
2012

C’è una confraternita che custodisce da quasi ventinove secoli il segreto riguardante le origini di Roma…
Un vero e proprio thriller dove troviamo il Prof. Lazzari coinvolto da un personaggio misterioso detto “Il Colonnello” alla ricerca del lituo e del vero nome di Roma.Ho fatto fatica a leggerlo fino alla fine perchè in alcuni punti era troppo lento, comunque un bel thriller che ci riporta nell’antica Roma e nei suoi misteri.La città eterna è da sempre luogo di intrighi e rappresenta un bello sfondo ove ambientare un giallo che si rispetti. E’ il crocevia di religioni, di civiltà che si fondano tra di loro.
Niente sarà come sembra, dalle origini di un impero che ancora oggi porta i suoi segni nel mondo, una civiltà che ha cambiato il corso della storia.
Remo e Romolo, il Palatino, Rea Silvia e il confronto con le altre religioni, tutto sembra scritto per essere celato.
E’ un viaggio contro il tempo e in giro per l’Italia Lazzari unitamente ad una ragazza legata al colonnello, Artemisia, cercherà di salvarsi la pelle, tra biblioteche sotterranee, antichi reperti, personaggi strani, professori alla scoperta di antiche leggende.
Davide Mosca sa decrivere bene la storia lasciando col fiato sospeso il lettore fino alla fine.
lo scrittore, classe 1979, ci ha regalato un romanzo interessante, che forse in alcune parti è sembrato troppo prolisso. Il Prof. Lazzari si perdeva nelle descrizioni della storia e forse qualche concetto è stato ripetuto più volte..
Comunque un bel thriller da leggere che guadagna la piena sufficienza.
Voto 3.5 su 5.

Tag:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.