Colpa delle stelle.

maria alessia del vescovo/ settembre 25, 2014/ libri/ 0 comments

Colpa delle stelle (The Fault in Our Stars)
John Green
Traduttore: Grilli G.
Editore: Rizzoli
Collana: Rizzoli narrativa
Data di Pubblicazione: Giugno 2014
pp. 356

Il sesto libro di John Green parla della storia di una sedicenne Hazel, malata di cancro che frequenta malavoglia un gruppo di supporto per volontà dei suoi genitori. Hazel si è salvata dal tumore alla tiroide grazie ad un farmaco sperimentale. Proprio durante uno di questi incontri conosce Augustus, per tutti Gus, diciassettenne, ex giocatore di basket, senza una gamba dopo un’amputazione per un osteosarcoma.
John Green ha detto di aver chiamato questo libro per la frase di Giulio Cesare di Shakespeare in cui Cassio dice a Bruto “La colpa, caro Bruto, non è delle stelle, ma nostra, che ne siamo dei subalterni”.
Hazel fa leggere a Gus il suo libro preferito “Un’imperiale afflizione” e così iniziano a frequentarsi.
Hazel sta crescendo ed ha paura dei suoi sentimenti soprattutto verso Gus e per questo non vuole continuare la relazione perchè potrebbe morire e farebbe soffrire il ragazzo.
La ragazza poi si ammala e durante il suo ricovero Gus le dice quello che prova e così la ragazza capisce di esserne innamorata anche lei.
I due andranno insieme ad Amsterdam per conoscere lo scrittore di questo romanzo Peter Van Houten.
L’incontro è organizzato da Lidewij, l’assistente dello scrittore, per farlo uscire dall’alcol in cui è caduto, ma la sera della cena lui si mostra loro maleducato e così i due ragazzi vanno via fino alla casa di Anna Frank dove si scambiano il loro primo bacio.
Poco dopo tempo Gus scopre che il suo cancro è tornato con maggiori metastasi.
Il romanzo è toccante fino alla fine ove scopriamo con estrema delicatezza come la malattia colpisca e cambi la vita di ragazzi come Hazel e Gus.
Bellissimo l’incontro che si sarà tra Hazel e Van Housten fino alla pagina finale.
Come bella è la frase di Augustus: « È questo il problema del dolore. Esige di essere sentito. »
Un romanzo per gli adolescenti, ma anche per gli adulti. Lo scrittore Green mostra sensibilità e dolcezza senza mai invadere il lettore, ma conducendolo nella storia di Hazel e Gus.
Da leggere!

Voto 4 su 5.

Rispondi