Il mio blog – Maria Alessia Del Vescovo – libri Libri: Antonio Manzini con “Sull’Orlo del Precipizio”

Libri: Antonio Manzini con “Sull’Orlo del Precipizio”

Antonio Manzini
Sull’Orlo del Precipizio
pp.303
Sellerio
2015

Un libro strano questo di Antonio Manzini che ha il sapore di una novella satirica, in cui il protagonista, Giorgio Volpe scrittore, ha scritto il suo ultimo romanzo e lo consegna alla casa editrice.
Manzini lo conosciamo per i suoi gialli ed in questo libro si cimenta in qualcosa di completamente differente che all’inizio devo dire mi ha destabilizzato, ma che poi mi ha ipnotizzato.
Lo scrittore utilizza un linguaggio semplice ed una struttura narrativa senza fronzoli che conquista sin dalle prime righe.
Ma qualcosa di strano sta succendo. Tutte le case editrici più importanti sono riunite in un’unica sola e la libertà di scrittura sembra affossarsi in una semantica unica.
E’ il racconto di chi ama scrivere, di chi cerca di esprimersi con le parole e proprio nella scrittura mette tutta la sua vita. La storia è surreale e grottesca, tutto ciò che prima esisteva viene cancellato ed il protagonista è impelagato in situazioni inverosimili.
L’autore mette in risalto la fine della libertà di chi scrive, la morte dell’editoria e la lingua lettereria che non ha più senso di esistere in un mondo completamente controllato..
E’ un vero e proprio incubo quello che vive Giorgio Volpe a cui cerca di ribellarsi.
E’ un viaggio in cui il protagonista si vede schiacciato in un mondo che sembra implodere in se stesso, ove tutto viene conformato in delle regole difficili da accettare se si è abituati ad essere liberi di esprimersi.
In fondo la scrittura è pura libertà.
Questo è il sogno di ogni scrittore di potersi esprimere.
Manzini è un ottimo scrittore e lo dimostra anche con questo. Forte del successo con la serie di Rocco Schiavone (di cui a breve inizieranno le riprese televisive per una fiction con protagonista l’attore Marco Giallini).
Un libro che tiene lo scrittore col fiato sospeso.
Da leggere
Voto 3.5 su 5.

Tag:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.