la versione fenoglio

La versione Fenoglio
Gianrico Carofiglio
Giulio Einaudi Editore
2019

Torna il maresciallo Fenoglio creato dalla penna di Gianrico Carofiglio. Nulla di entusiasmante. Un romanzo che fa pensare e che si legge bene: nulla si più. Causa una riabilitazione motoria si incontrano un giovane 23enne che deve trovare la sua strada e un maresciallo ormai disilluso dalla vita. Su di loto la figura della fisioterapista Bruna che piace molto al maresciallo. Il Carabiniere riporta tre o quattro investigazioni a lui accadute, legate ad un filo fatto di curiosità del giovane conoscente. Due generazioni a confronto che hanno ancora molto da dirsi. Traspare nelle pagine l’essere stato magistrato per lo scrittore, puntuale e descrittivo con riferimenti ad articoli del codice penale e di procedura penale. E proprio questo che non lo fa decollare con giallista. Carofiglio mi piace come scrittore: ma ho trovato questo libro un po’ noioso. Tra le righe troviamo molto di lui: pensieri, studi, lavoro, cultura. Questo nuovo appuntamento con Carofiglio non è male, l’autore sa scrivere e lo fa bene, ma siamo lontani da altri suoi romanzi come Il passato è una terra straniera o Il silenzio dell’onda. Un libro sufficiente, da cui mi aspettavo sinceramente di più.

Voto 3,5 su 5.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.