Gioco Pericoloso di Gabriella Genisi

Gioco Pericoloso
Gabriella Genisi
Sonzogno
pp. 191
2014

Il quarto libro di Gabriella Genisi sul Commissario Lolita Lobosco ci porta in una nuova indagine che si dimostrerà pericolosa e che avvolge diversi ambienti. Si parte dalla morte al San Nicola di un calciatore di Serie A del Bari per arrivare ad un’indagine molto complessa a livello internazionale.
Il libro mette di buon’umore, con un linguaggio semplice ove Lolì vive sempre con la sua passione per le arance e i teatrini con i suoi colleghi.
Il tema del calcio è quello che il popolo ama, ma che dietro di sè nasconde anche loschi affari e l’intuito di Lolita la porta in un mondo che non si aspettava fino ad un’amara verità.
Anche la sua vita sentimentale dovrà affrontare una nuova avventura fino ad un finale inaspettato.
La storia di Lolita è fatta di incontri bizzarri, dialoghi simpatici con i suoi conoscenti ed i suoi colleghi, tra cui i più belli sono quello con la sua amica Maria, con il suo collega Forte ed il Questore. Il modo di scrittura semplice della Genisi mi piace un sacco, così come questo suo personaggio che vive una vita difficile in un ambiente fose troppo maschile per farsi accettare completamente. Belle sono le immagini di una città che purtroppo non ho mai visitato, così come i sapori della ricca cucina che fanno venire la voglia di assaggiarli il prima possibile. E’ vero che il calcio ne fa da padrone, ma dietro questo si nasconde un mondo criminale che la commissaria Lolì deve scoprire e nel quale deve immergersi per forza.
Ma la buona cucina, l’amore per Bari e sopratutto il suo intuito sono inconfondibili fino alla scoperta del traffico internazionale che sta dietro la morte di Domenico SCatucci, capitano della squadra barese.

da leggere!
Voto 3,5 su 5.

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: