Saint Seiya Omega

Saint Seiya Omega, è la nuova serie televisiva anime realizzata dalla Toei Animation, come seguito de I cavalieri dello Zodiaco (Saint Seiya), sui disegni di Masami Kurumada.
La serie è in onda sulla TV Asahi dal 1 aprile del 2012 che attualmente sta trasmettendo la seconda serie.
Siamo in un futuro alquanto indefinito dove Lady Isabel (Saori Kido), quale reincarnazione della Dea Atena, combatte contro altri dei nemici della pace e della serenità sulla terra.
Ma i cavalieri a lei devoti non sono più gli stessi. Noi ragazzi cresciuti con i cartoni anni 80-90, abbiamo vissuto le gesta di Phoenix (Ikki), Pegasus (Seiya), Sirio (Shiryu), Andromeda (Shun) e Cristal (Hyoga) combattere per difendere l’armatura sacra (quella del Sagittario) e poi scontrarsi prima con i cavalieri d’oro del Grande Tempio per sconfiggere Arles, poi contro i cavalieri del Nord, contro il dio dei Mari Nettuno ed infine contro Ade – tenendo conto anche di qualche OAV ove i nostri eroi hanno sconfitto il Dio Apollo, la dea della discordia Eris, il dio Lucifero, Dolvar e i guerrieri di Odino ed infine la dea Artemide.
In questa serie animata troviamo Kouga, adottato da Lady Isabel, divenire il nuovo cavaliere di Pegasus, combattere contro il dio Mars e i Martian unitamente ad altri cavalieri di bronzo Souma del Leone Minore, Yuna dell’Aquila, Ryoho del Dragone (figlio di Sirio e di Fiorediluna), Haruto del Leone ed Eden di Orione.
I cavalieri per sconfiggere Mars dovranno attraversare le dodici case ove vi sono nuovi dodici cavalieri d’oro, tra i quali ricordiamo Kiki, allievo del Grande Mur, difendere la prima casa dello Zodiaco, quella che fu del suo maestro.
Adesso si è appena conclusa, dal 7 aprile scorso, la seconda serie ove riappare una nuova dea, Pallas, sorella di Atena a reclamare un ruolo cardine nell’olimpo e quindi a minacciare di nuovo la pace sulla terra.
Troveremo nuovi cavalieri come Subaru, saint di Acciaio e i quattro leggendari cavalieri, oltre a Seiya già difensore della nona casa dello zodiaco nella prima serie.
Devo dire che all’inizio questa serie non mi ha entusiasmato, ero troppo legata ai cavalieri originari e guardavo con diffidenza i nuovi e soprattutto con resistenza i cambiamenti che erano stati apportati. Tutto questo era dovuto dapprima ai disegni, un pò troppo diversi dall’originale e poi anche i numerosi stravolgimenti fatti alla serie, come sulle armature e sulla loro rigenerazione.
Comunque è un buon prodotto e gli ideali che stanno alla base della storia sono stati mantenuti. Occorre dire che negli ultimi episodi mandati in onda sono riapparsi i cavalieri storici della serie per aiutare la nuova generazione dei cavalieri contro Pallas.
Pallas nell’era mitologica è fortemente connessa ad Athena e da ragazzina sta divenendo sempre più adulta, in una guerra dove sta togliendo la linfa vitale a Lady Isabel (Saori Kido)..
Titan è il suo vassallo e il cui unico scopo è proteggere la sua dea e governa i parasite ovvero i guerrieri pallasiani, con rigore e distacco.
Essi hanno i chronotector che possono manipolare il tempo ed usano armi da guerra fortissime e sono divisi in tre diversi livelli (primo, secondo e terzo), come i saint di Atena (bronzo, argento e d’oro)..
Subaru, cavaliere d’acciaio, ora detentore dell’armatura dell’Equuleus, che si affianca a Kouga (nuovo cavaliere di Pegasus), nasconde un’anima ed un cosmo potente, infatti ci darà delle sorprese anche perchè il suo nome Subaru, è il nome giapponese delle Pleiadi che nell’astrologia cino-nipponica, infatti sono la Testa Pelosa della tigre bianca dell’ovest…
Ikki dopo lo scontro contro uno dei cavalieri più forti di Pallas è materialmente scomparso, il cui cosmo si è frantumato nell’infinito, Shiryu combatte accanto a suo figlio che indossa la sua precedente armatura del Dragone, così come Hyoga e Shun accompagnano i giovani cavalieri di bronzo: Kouga, Yuna dell’Aquila, Souma del Leone Minore, Eden dell’Orione ed Haruto del Lupo…
Lo scontro si prospetta epocale visto che Athena ha rispolverato la sua armatura sacra (usata per combattere contro Ade), consegnata al cavaliere del Toro, Harbinger, che unitamente a Kiki dell’Ariete, Fudo di Virgo ed Integra di Gemini, sta raggiungendo anch’ella la sorella Pallas…
Anche perchè i nostri cavalieri dopo l’ottavo senso che hanno acquisito nello scontro contro Ade dovranno arrivare al più altro grado, l’Omega, appunto, che da il nome alla serie..
con un finale davvero bello ed un nuovo potente nemico, anche più forte di Pallas….

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: