The Amazing Spiderman 2

maria alessia del vescovo/ maggio 19, 2014/ film/ 0 comments

The amazing spiderman 2
Anno 2014
Durata 142 min
Regia Marc Webb
Soggetto Alex Kurtzman, Roberto Orci, Jeff Pinkner, James Vanderbilt dal fumetto della Marvel creato da Stan Lee e Steve Ditko
Sceneggiatura Alex Kurtzman, Roberto Orci, Jeff Pinkner
Produttore Avi Arad, Matthew Tolmach
Produttore esecutivo Alex Kurtzman, Roberto Orci, E. Bennett Walsh, Stan Lee
Casa di produzione Columbia Pictures, Marvel Enterprises, Avi Arad Productions, Matt Tolmach Productions
Distribuzione (Italia) Sony Pictures
Fotografia Daniel Mindel
Montaggio Pietro Scalia
Effetti speciali H. Barclay Aaris, Lindsay Boffoli, John Kelso, Tim Phoenix
Musiche Hans Zimmer
Scenografia Mark Friedberg
Costumi Deborah Lynn Scott
Trucco Christina Grant
Interpreti e personaggi
Andrew Garfield: Peter Parker/Spider-Man
Emma Stone: Gwen Stacy
Jamie Foxx: Max Dillon/Electro
Dane DeHaan: Harry Osborn/Green Goblin
Sally Field: May Parker
Chris Cooper: Norman Osborn
Paul Giamatti: Aleksei Sytsevich/Rhino
Marton Csokas: Dr. Kafka
Colm Feore: Donald Menken
Felicity Jones: Felicia Hardy
B.J. Novak: Alistair Smythe
Denis Leary: Cap. George Stacy
Campbell Scott: Richard Parker
Embeth Davidtz: Mary Parker
Martin Sheen: Ben Parker
Michael Massee: Gustav Fiers
Stan Lee: Uomo tra il pubblico alla cerimonia di consegna dei diplomi
Doppiatori italiani
Lorenzo De Angelis: Peter Parker/Spider-Man
Emanuela Damasio: Gwen Stacy
Franco Mannella: Max Dillon/Electro
Flavio Aquilone: Harry Osborn/Green Goblin
Melina Martello: May Parker
Rodolfo Bianchi: Norman Osborn
Massimo Rossi: Aleksei Sytsevich/Rhino
Oreste Baldini: Dr. Kafka
Luciano Roffi: Donald Menken
Valentina Favazza: Felicia Hardy
Alessandro Quarta: Alistair Smythe
Sergio Lucchetti: Richard Parker
Michela Alborghetti: Mary Parker
Giorgio Lopez: Gustav Fiers

The Amazing Spider-Man 2 – Il potere di Electro (The Amazing Spider-Man 2) è un film del 2014 diretto da Marc Webb, con protagonista Andrew Garfield.
Torna uno dei personaggi più amati della Marvel Comics: l’uomo ragno. il film è il sequel della pellicola del 2012 e fa parte della trilogia voluta da Sam Raimi.
La pellicola parte da richard parker che qualche anno prima registra un videomessaggio per spiegare la sua scomparsa e lascia suo figlio, il piccolo Peter dagli zii, prima di precipitare con sua moglie a bordo di un aereo nell’oceano.
Ai giorni nostri Peter continua la sua doppia vita come Spider Man e mentre sta combattendo contro Aleksei Sytsevich, un criminale russo, salva la vita ad un impiegato della Oscorp, Max Dillon. intanto Gwen lo chiama e lui attraverso una visione del capitano George Stacy, morto nella precedente pellicola, decide di lasciarla per non coinvolgerla nella sua vita..
La storia di Peter/Spider è ben conosciuta eppure affascina ancora. Il tutto grazie anche ad un film altamente sofisticato e di alto impatto con un linguaggio televisivo avanzato. La tecnologia è di ottimo livello con prospettive spettacolari e dinamiche sui voli di Spider e su una New York che ci mostra una bella Times Squadre e una prospettiva interessante di Manatthan.
Tra i personaggi troviamo Harry Osborn, amico di vecchia data di Peter, che dopo la morte del padre diviene il capo delle Oscorp Industries ed ha contro Donald Menken, assistente di suo padre.
Max, intanto, ossessionato da SpiderMan cade in una vasca, piena di anguille geneticamente modificate che lo tramutano in un contenuto di elettricità, tanto da causare un blackout in Times Square. Max diventa il bersaglio della polizia e di tutto punto comincia a distruggere tutto, manipolando l’energia elettrica e portato presso il Ravencroft Institute, si proclama “Electro”.
Harry avverte i primi segni della malattia e sa che solo il veleno prodotto dalla Oscorp dei ragni geneticamente modificati i cui campioni sono andati distrutti, possono salvarlo. Forse Spiderman è l’unico che può aiutarlo e per questo chiede aiuto a Peter.
Spiderman però rifiuta di aiutare Harry che comincia la sua ricerca al veleno nascosto da qualche parte nel palazzo della Oscorp, ma scoperto viene licenziato.
Così assolda Electro che inizia la sua guerra contro Spiderman..
Dopo una lotta contro Menken Electro ed Harry riescono ad avere il siero ed Harry muta anch’egli fino a trasformarsi in Goblin
Peter intanto trova il videomessaggio di suo padre con il quale scopre che suo padre aveva rifiutato di collaborare con Osborn che voleva creare armi biologiche e per questo aveva iniettato il suo dna nei ragni così che possa funzionare sui suoi discendenti.
Peter uscito dalla metropolitana rincorre Gwen che vuole lasciare l’America per trasferirsi in Inghilterra per dirle che l’ama. Arriva su di loro Electro, con un nuovo balckout.
Peter riesce a far esplodere Electro ed Harry/Goblin sopraggiunto scopre la vera identità di Peter per questo rapisce Gwen..
Peter affronta Harry sulla torre dell’orologio, ma non riesce a salvare Gwen che muore.
5 mesi dopo, Peter ha lasciato il suo ruolo di uomo ragno e passa le sue giornate sulla tomba della sua amata.
Harry si trova rinchiuso nel Ravencroft ove lo raggiunge Gustav Fiers, con il quale decide di creare un nuovo progetto e troviamo di fronte un nuovo nemico Rhino..
Peter alla fine decide di continuare a combattere e lo fa proprio per Gwen, perchè combattere il crimine è la sua missione.
La pellicola soffre di qualche calo nella sceneggiatura soprattutto per troppi “nemici” con i quali deve confrontarsi Spider Man, infatti la storia sembra costruita in modo un pò troppo farraginoso.
Il personaggio che più mi ha colpito è Gwen al quale hanno dato invece un ruolo chiave nella storia.
Non ci resta che aspettare il terzo capitolo della saga.

Un film da vedere!
voto 3 su 5

Rispondi