Chiamatemi Francesco

Chiamatemi Francesco, il primo film su Papa Francesco, nelle sale dal 3 dicembre scorso, ripercorre la sua giovinezza in Argentina.
La pellicola è stata girata dopo aver raccolto le informazioni proprio ascoltando amici, fedeli e persone a Buenos Aires dove tutti hanno una parola per il nostro Papa.
Il film girato da Luchetti tocca il cuore in cui Bergoglio viene visto nella sua umanità, emotività e spiritualità nelle quali i due interpreti Rodrigo De La Serna e Sergio Hernandez si dono dovuti confrontare. Devo dire che il film è un pò lento, ma mostra il cuore di un Papa nato tra la gente, che ama i poveri e le persone sole. Un prete, un vescovo come tanti altri che poi è salito fino al soglio pontificio.
E’ un lungo percorso tra piccoli episodi e fatti anche difficili, di un uomo che ha fatto della sua vita una missione per gli altri e soprattutto per gli emarginati.
Una vita che sembrava predistinata per essere il successore di Cristo sulla Terra, fino proprio ai giorni del Conclave che lo hanno visto nel marzo 2013 in Vaticano.
Un film che in alcuni tratti sembra lento, ma che comunque ha il merito di aver portato sul grande schermo la vita di un Papa che è amato dalla gente.
Da vedere!

voto 3.5 su 5

Tag:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.