Cinema: 007 con Spectre

Regia Sam Mendes
Soggetto Ian Fleming (personaggi)
Genere azione, avventura, thriller, spionaggio
John Logan, Neal Purvis, Robert Wade (storia)
Sceneggiatura John Logan, Neal Purvis, Robert Wade, Jez Butterworth
Produttore Barbara Broccoli, Michael G. Wilson
Produttore esecutivo Callum McDougall
Casa di produzione Metro-Goldwyn-Mayer, Columbia Pictures, EON Productions, Danjaq LLC
Distribuzione (Italia) Warner Bros. Pictures
Fotografia Hoyte Van Hoytema
Montaggio Lee Smith
Effetti speciali Andrew Ryan, Chris Corbould
Musiche Thomas Newman
Tema musicale Writing’s on the Wall – Sam Smith
Scenografia Dennis Gassner
Costumi Jany Temime
Trucco Lucy Friend
Paese di produzione Regno Unito, Stati Uniti d’America
Anno 2015
Durata 148 minuti

Interpreti e personaggi

Daniel Craig: James Bond
Christoph Waltz: Blofeld
Léa Seydoux: Madeleine Swann
Ralph Fiennes: Gareth Mallory / M
Naomie Harris: Eve Moneypenny
Dave Bautista: Mr. Hinx
Monica Bellucci: Lucia Sciarra
Rory Kinnear: Bill Tanner
Andrew Scott: Max Denbigh / C
Jesper Christensen: Mr. White
Alessandro Cremona: Marco Sciarra
Peppe Lanzetta: Lorenzo
Stephanie Sigman: Estrella
Judi Dench: M (cameo)

Doppiatori italiani

Francesco Prando: James Bond
Stefano Benassi: Blofeld
Elena Perino: Madeleine Swann
Andrea Lavagnino: Gareth Mallory / M
David Chevalier: Q
Stella Musy: Eve Moneypenny
Massimo De Ambrosis: Bill Tanner
Giorgio Borghetti: Max Denbigh / C
Stefano De Sando: Mr. White

Spectre è il ventiquattresimo film della serie di 007 prodotta dalla EON Productions, con la regia di Sam Mendes che vede per la quarta volta protagonista Daniel Craig nel ruolo dell’agente segreto più famoso del mondo: James Bond. È il secondo film della serie diretto proprio da Mendes dopo il precedente Skyfall, ed è scritto da Neal Purvis, Robert Wade, John Logan e Jez Butterworth.
Bond è a città del Messico dove uccide un membro di un’organizzazione criminale ancora non conosciuta, Marco Sciarra.
Il nuovo M, Gareth Mallory, sospende Bond e successivamente incontro il nuovo capo dei servizi congiunti “C” che decide di sospendere il programma 00.Bond intanto si reca a Roma dove incontra la vedova di Sciarra per capire l’organizzazione di cui l’uomo faceva parte.
Bond non si ferma e va alla ricerca del capo e scopre che si tratta del suo vecchio nemico Mr White e lo rintraccaia in Austria.
L’uomo si suicida prima di avergli estromesso la primessa di salvare sua figlia Madeleine Swann.
Bond la trova sulle Alpi e con Madeleine si reca a Tangeri ove trovano una mappa che li conduce alla base della SPECTRE, un’organizzazione che sta alla base di numerosi attentati e del nuovo programma “Nove Occhi”.
Bond riesce a colpire l’organizzazione e a fermare l’attivazione dei “Nove Occhi” torna a Londra con Madeleine per riprendersi la sua Aston Martin DB% coupè.
Il film è bello dal punto di vista degli effetti speciali e del montaggio che lo rendono unico nel suo genere. Certo la trama non si discosta dalle precedenti con un canovaccio ormai conosciuto.
Un film comunque da vedere.

Voto 3.5 su 5.

Tag:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.