Pierfrancesco Favino: Servo per due

Pierfrancesco Favino in Servo per due

Il cast dello spettacolo è formato da alcuni attori del Gruppo Danny Rose che, dopo il lungo lavoro di preparazione realizzato con i diversi laboratori, si alterneranno nei 13 ruoli durante tutta la tournée.
PRIMO CAST – dal debutto a fine dicembre
Bruno Armando, Gianluca Bazzoli, Ugo Dighero, Pierfrancesco Favino, Anna Ferzetti, Giampiero Judica, Marit Nissen, Pietro Ragusa, Diego Ribon, Eleonora Russo, Fabrizia Sacchi, Luciano Scarpa, Roberto Zibetti
SECONDO CAST – da fine dicembre a fine tournée
Bruno Armando, Gianluca Bazzoli, Haydée Borelli, Claudio Castrogiovanni, Pierluigi Cicchetti, Ugo Dighero, Pierfrancesco Favino, Stefano Pesce, Marina Remi, Diego Ribon, Chiara Tomarelli, Thomas Trabacchi, Valentina Valsania
Lo spettacolo, realizzato con la partecipazione della Fondazione Teatro della Pergola di Firenze, è ambientato negli anni 30, a Rimini dove Pippo, moderno Arlecchino, ha perso il lavoro. Depresso e senza soldi cerca un nuovo lavoro fino ad accettare di essere alle dipendenze di due padroni Rocco e Lodovico.
Il primo è un malvivente di origine del nord che deve ritirare una somma di denaro per un affare concluso con Bartolo, il padre della fidanzata Clarice; il secondo è un noto malfattore..
Questo doppio lavoro comporta diversi ordini e alla fine scoprirà che Rocco è sua sorella gemella Rachele.. Infatti il vero Rocco è stato ucciso da Ludovico, il fidanzato di Rachele..
Pippo quindi si trova in una situazione surreale dove deve evitare che i suoi due padroni si incontrino..
La storia si rifà al classico di Carlo Goldoni, con l’adattamento di Richard Bean, commediografo inglese, e poi riadattato in Italiano da Pierfrancesco Favino, Simonetta Solder, Marit Nissen e Paolo Sassanelli, ove debutta per la prima volta all’Ambra Jovinelli.
L’adattamento italiano rende una vera e propria commedia comica ove gli attori interagiscono con il pubblico con la presenza di un’orchestra dal vivo composta da quattro elementi che ha curato anche gli arrangiamenti.
Il progetto è nato dall’incontro di Pierfrancesco Favino e Marco Balsamo a cui hanno partecipato gli attori del Gruppo Danny Rose, la compagnia Gli Ipocriti, i laboratori di Acrobatrica di Massimiliano Dezi, il maestro Fabio Mangolini, Leris Colombaioni, il canto corale del Maesro Foschi, che hanno portato alla definizione del cast completo, con l’intento di rivisitare un classico che è stato allestito al National Theatre di Londra, in chiave moderna.

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: